JBL Stage, il diffusore dal prezzo piccolissimo a cui non saprete rinunciare

La tendenza a nuove uscite nel campo dei soudbar negli ultimi anni è stata parecchio impegnativa per gli appassionati! Tanti modelli si sono alternati, da quelli basic fino ai top di gamma, relegando ad una nicchia i sistemi Home Cinema a diffusori separati, che sembrano avere in apparenza meno ricercatezza.

Questo non vale per casa JBL, che ha lanciato la nuova gamma JBL Stage, comprensiva di ben nove diffusori, improntati principalmente a una fruizione multi-canale che possono essere adattati tranquillamente per un classico set up stereo, come modelli entry-level, grazie ad un prezzo di mercato davvero aggressivo ed invitante. 

Il rapporto qualità-prezzo è senz'altro lo specchietto per allodole che ci trascinerà a scoprire tutta la sofisticata offerta della JBL, l'azienda fondata da James Bullough Lansing. La nuova serie è stata progettata all'interno del centro di ricerca e sviluppo Harman Acoustic Center di Northridge, a Los Angeles, da un team capitanato da An Nguyen, già padre della Serie HDI e di alcuni altri prodotti, tra i quali i diffusori vintage L52.

Direttività del suono e punti di forza della Serie JBL Stage

La linea Stage della JBL si è concentrata su un unico obiettivo, migliorare la direttività del suono. Questo significa fare in modo che l’emissione diretta possa raggiungere direttamente l’ascoltatore per quanto possibile, agendo sulla diminuzione delle fisiologiche cancellazioni causate dall'ambiente.

I diffusori JBL Stage sono stati infatti progettati con grande attenzione alla timbrica, uno dei parametri più critici per l'ottimizzazione dell'ambiente domestico dove siamo investiti da una enorme quantità di informazioni sonore provenienti dalle riflessioni, vicine e lontane.

La progettazione di un prodotto simile, garantendo un prezzo di mercato accessibile, non è stata operazione semplice. Lo sviluppo della serie JBL Stage è durata anni, e si è basata su test di ascolto alternati a sessioni di misura, in modo da trovare il giusto equilibrio con il tecnicismo puro.

I prodotti della linea JBL Stage sono stati concepiti con una tecnologia che prevede l'utilizzo di trombe a compressione HDI per concentrare la dispersione del Tweeter da 2,5 cm con cupola in alluminio, ottimizzandola al contempo con l’emissione alle medie frequenze.

Non è la prima volta che la JBL Stage utilizza le trombe HDI, che sono il risultato di anni di ricerca, che hanno dato vita ai diffusori top di gamma della linea JBL Summit. La linea JBL Stage è partita dallo stesso disegno iniziale, adattandolo su un prodotto entry-level la cui efficacia è davvero sorprendente.

JBL Stage, modelli e caratteristiche tecniche

Le ricerche di Harman sulla Serie Stage non si sono fermate alla porzione alta dello spettro. Nove sono i modelli della JBL Stage, tra cui quelli da pavimento, dove è stato utilizzato il crossover brevettato a due vie e mezzo, con taglio a 2 kHz sul tweeter e a 1,4kHz tra un woofer e l’altro, in modo da far trovare un solo altoparlante a riprodurre il delicato intervallo tra 1,4 kHz e 2 kHz, mentre entrambe i driver si accordano fino al loro limite fisico inferiore, attraverso un doppio tubo di accordo in bass-reflex per evitare turbolenze.

Le membrane dei prodotti sono in policellulosa e hanno la stessa struttura della Serie L vintage, con le dovute semplificazioni alla struttura del cestello e al magnete. Tutti i prodotti, dotati di morsettiera a 4 ingressi che permette il bi-amping/bi-wiring, sono caratterizzati da alta efficienza e una impedenza di 6 ohm, in modo da potersi adattare a qualsiasi amplificatore, sia stereo che Home Cinema.

I modelli della serie JBL Stage sono costituiti da 2 diffusori centrali, due subwoofer, 2 modelli da scaffale e 3 diffusori da pavimento.

I bookshelf compatti JBL Stage A120 e JBL Stage A130 hanno rispettivamente woofer da 11cm e 13cm, mentre le torri dei JBL Stage A170, A180 e A190 hanno tutte doppio woofer, rispettivamente da 13 cm, 16,5 cm e 20cm.

Il centrale del modello JBL Stage A135C è dotato di ben 6 driver da 7,6 cm e bass-reflex laterale e, per la sua particolare conformazione, perfetto per essere posizionato anche sotto un TV anche di grandi dimensioni. Il modello JBL Stage A125C è invece il centrale classico, con doppio woofer da 13 cm e accordo posteriore. I subwoofer attivi con caricamento reflex sono infine il Sub del JBL Stage A120P con driver da 30cm e amplificatore da 250W e il JBL Stage A100P con driver da 25cm e una potenza di 150W.

Il nostro prezzo di ingresso della coppia base di diffusori JBL Stage A120 è di € 179,00 (ancora meno del prezzo di mercato!) mentre il modello JBL Stage A190 arriva a costare fino a € 449,00 cadauno. Una forbice di prezzo che fa davvero gola considerate le prestazioni del prodotto!

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre