Il Grifone venuto dal Nord

su: favorite Hit: 713

Gryphon Diablo 300...Sua Maestà l'integrato

Con l'introduzione del Gryphon Diablo l'amplificatore integrato ha ripreso quella credibilità e rispettabilità che era andata scemando tra i più esigenti audiofili, dando vita a un amplificatore che è rimasto il riferimento assoluto nella sua classe per un intero decennio fin quando il posto sul trono non è stato preso dal Gryphon Diablo 300, un'iterazione rivitalizzata delle tecnologie e dei componenti che lo hanno reso l'amplificatore integrato High End più premiato al mondo.

Il Diablo 300 è infatti l'integrato di punta della leggendaria Casa danese e probabilmente l'amplificatore integrato High End più popolare di tutti i tempi.

Bello e potente con i suoi 300 watt su un carico di 8 Ohm che raddoppiano al dimezzarsi dell'impedenza per arrivare ai 950 watt su 2 Ohm è in grado di pilotare con grazia, controllo e musicalità, la stragrande maggioranza di diffusori in commercio riuscendo a tirare sempre fuori il meglio da questi.

Gryphon si è conquistata la fama come leader per i suoi finali ad alta potenza in pura classe A, riferimento assoluto nel panorama Hi-end e nel progettare il Diablo 300, gli ingegneri si sono avvalsi di tutto il know-how dei fratelloni a 2 telai.

Pur non essendo un amplificatore in classe A, presenta comunque una topologia completamente bilanciata, cosa non comune o scontata anche a questi livelli.

Pugno di ferro con guanto di velluto

Oltre alla sua enorme potenza e raffinata musicalità, il cosiddetto pugno di ferro in guanto di velluto, il Diablo 300 offre, con i suoi 2 moduli, opzionali, DAC PCM/DSD e Phono MM/MC di grandissima qualità, una flessibilità incredibile senza compromessi che permettono di avere un sistema completo in un unico chassis.

Tutto ciò rende questa macchina un prodotto assolutamente versatile e aperto ad ogni utilizzo mantenendo sempre però quel livello qualitativo di riferimento che appagherà anche l'audiofilo più smaliziato. 

Così bello....così unico...così emozionante

Caratterizzato da una forma tanto inconsueta quanto elegante per un elettronica e nonostante il suo peso considerevole, oltre 40 kg, alla vista il Diablo 300 si presenta con la sua livrea nera, frontale con comandi touch e alluminio finemente spazzolato con il logo impresso che rendono questo bestione facilmente integrabile in ogni arredamento domestico, riuscendo a superare anche l'ostacolo delle donne di casa.

Se al primo impatto i primi sensi ad essere sollecitati sono quelli della vista, è quando si pigia il pulsante di accensione che il nobil senso dell'udito viene travolto da un'oceanica onda di emozioni sotto forma di note musicali ricche di grazia e musicalità che scaldano il cuore e la mente, catapultando emotivamente l'ascoltatore nel pieno delle trame musicali, regalando un' immagine sonora tridimensionale, dinamica infinita e con la capacità di tirar fuori anche le più piccole nuances.

Ricco, completo e funzionale

Per tutti gli amanti e possessori di sistemi A/V di altissima qualità nessun problema, perchè il Diablo 300 può essere integrato in tali sistemi grazie ad uno dei suoi numerosi ingressi programmabili "Throughout", dando la possibilità di usarlo solo come finale per i canali frontali senza necessità di ulteriore cablaggio, inoltre dispone anche di un'uscita subwoofer che permette l'integrazione di un sub per ascolti hi-fi.

Bello fuori...ricco dentro

Le incredibili doti musicali, le prestazioni fuori dal comune, la sublime costruzione secondo rigide specifiche militari, le possibilità di espansione tramite i moduli D/A e fono, e la semplicità d'uso, rendono il Gryphon Diablo 300 il compagno ideale per ottenere forti emozioni a ogni ascolto, portando l'arte senza tempo della musica con tutte le sue sfumature nel proprio ambiente domestico

Pilotaggio pressoché senza limiti, velocità, precisione, controllo, contrasti dinamici senza sforzo, musicalità sopraffina, insomma, cos'altro aggiungere?...Il caffè?...Per il momento non è ancora previsto ma in Gryphon si stanno attrezzando anche per quello.

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre